Chi sono

13000120_10208950153011711_8518175577327979305_n

 

Nasco il 12 settembre 1987 sui colli piacentini, ma cresco in pianura.

A diciannove anni ho vinto il Premio Subway Letteratura Under 19 con il racconto Hassan (2006) e nel 2007 il Premio Campiello Giovani con il racconto La leggerezza del rumore (2007, I ragazzi del Campiello 12, Marsilio Editore). Ho pubblicato i romanzi Tu che te ne andrai ovunque (2009, Giulio Perrone Editore) e Happy Italy (2009, Giulio Perrone Editore). Per la Fondazione Mondadori ho scritto un racconto in accompagnamento al reportage fotografico di Toni Nicolini Ballo di Carnevale a Mortara (2008, Fondazione Mondadori). Nel 2014 ho pubblicato il racconto Viola per l’antologia Ci stiamo lavorando curata da Mario Desiati (Edizioni Ensemble, 2014). Per il teatro ho scritto il monologo Una due tre gocce, regia di Donato Rivetta e con Dario Leone (2008), e le drammaturgie Socrate (2015), Gli Uccelli (2016), Orlando (2017) per l’Associazione Teatro Urlo, con regia di Vittorio Vaccaro. Nel 2016 ho scritto lo studio teatrale Prometeo per il Festival Mythos del Teatro San Babila di Milano. Ho scritto di lavoro e precariato per Q Code Magazine, con cui collaboro.

Ho vissuto a Cardiff e a Londra, ma alla fine ho scelto di tornare in Italia.

Spesso, la sera, mi trovate al Caffè delle Arti di Lodi: un luogo che, dal 2016, gestisco insieme agli amici di Teatro Urlo.  Qui abbiamo costruito un spazio di aggregazione culturale dove si beve, si mangia, si sta insieme, si fa musica, si fa teatro, si parla di libri, politica, società. Un sacco di cose bellissime, insomma.